Roberto Saviano

All Photos Twitter.com 11 hours ago
Per "Leggermente fuori fuoco" (@7Corriere) ho scelto la foto di una manifestazione #NoGreenPass. “Rispetto, libertà, dignità”. Queste le parole scritte su un cartello verde: è giusto evocare lo spettro della dittatura quando si discute di #vaccini? corriere.it/sette/opinioni…
Ecco la #LegalizzazioneAntimafia che aspettavamo. Il proibizionismo fa male a noi e rende forti le mafie, in poche parole: ha fallito! Sul @Corriere di oggi l'articolo completo. Firmate per la #CannabisLegale 🖋referendumcannabis.itF corriere.it/cronache/21_se…I
Giovedì 16 settembre alle 18 sarò in diretta Instagram per parlare di #legalizzazione, di come sia l'unico vero strumento per togliere soldi alle mafie. Con me @riccardomagi e Antonella Soldo (@LegaleMeglio). Accendiamo il dibattito! #CannabisLegale
Le nuove, assurde accuse a #Zaki sono l'ennesima provocazione del dittatore al Sisi: con Zaki faccio quello che voglio, me ne fotto dei diritti umani. Il silenzio impotente dell’Italia e dell’Europa gli dà ragione. #FreePatrickZaki
Legalizzare vuol dire togliere ossigeno alle mafie che gestiscono il traffico e lo spaccio. Parte oggi la raccolta firme per depenalizzare la #cannabis, consentendone la coltivazione e aprendo la strada alla #legalizzazione. #ReferendumCannabis ✍️ referendumcannabis.it
Per Leggermente fuori fuoco (@7Corriere) questa settimana ho scelto il ritratto di Khasha Zwan, il comico morto ridendo in faccia ai talebani 👇corriere.it/sette/opinioni…N
È nata! Ecco la copertina di #Sonoancoravivo, la graphic novel scritta da me e illustrata dalla geniale matita di @RealistComics. Sarà in libreria dal 12 ottobre con @Baopublishing. Potete già prenotare la vostra copia negli store online per riceverla direttamente a casa!
L’altra #epidemia: eroina, crack, fentanyl. Siamo in Pennsylvania, nel quartiere dove donne e uomini si vanno a bucare. Ragionare sulle #droghe significa non solo discutere di vizio o traffico. Significa ragionare sul senso del vivere, misurare se davvero valga la pena vivere.
Guardando i suoi film, avevo l’idea che si potesse viver felici pur stando sotto luci e sguardi. Ora so che non esiste felicità alcuna quando sei sottoposto al giudizio della visibilità. Ma #jeanpaulbelmondo faceva eccezione su molte cose, anche su questa. Buon viaggio maestro.
Leggetevi tutto d’un fiato “La Cala”, l’incredibile e avvincente storia dei pescatori di Mazara sequestrati per 100 giorni, buttati nelle segrete libiche, fra ricatti e torture. Nella collana diretta da @robertosaviano , un grande racconto di mare, un inno alla vita. @GIUCIULLA
Retweeted by Roberto Saviano
Su Leggermente fuori fuoco (@7Corriere) questa settimana ho pensato di mostrarvi la cosiddetta Porta del Non Ritorno, o Porta dell'Inferno. Si trova in Senegal. È da qui che uomini e donne venivano prelevati con la forza e deportati come schiavi. corriere.it/sette/attualit…
Sul @Corriere di oggi le tre medaglie delle azzurre nei 100 metri alle #Paraolimpiadi di #Tokyo che ci raccontano l’essenza classica e vera dello sport: l’agonismo come lotta che si ingaggia con il proprio corpo e con il destino che ci vuole domi 👇 corriere.it/sport/21_sette…o
Domenica 5 settembre alle ore 19.00 sarò in Piazza Umberto I a Dogliani con @corradoformigli per parlare di libertà di parola e libertà di pensiero al @FestivaldellaTv. A seguire incontrerò i lettori per il firmacopie di #gridalo. Vi aspetto! @libribompiani
Il video dell'irruzione dei #talebani a Peace Studio. Il conduttore viene minacciato e costretto a rassicurare gli spettatori: "Non abbiate paura" dice. La scena suggerisce l'opposto. Ad essere minacciato non è solo l'anchorman, ma tutti gli afgani: O con noi o morti #Afghanistan
Journalist en maffiakenner @robertosaviano noemt Nederland een belastingparadijs waar internationale criminele organisaties hun vuile geld kunnen witwassen. Bekijk het hele gesprek in #buitenhof via npostart.nl/POMS_AT_166173…
Retweeted by Roberto Saviano
Journalist Roberto Salviano noemt Nederland een piratennest voor de maffia. ‘Jullie hadden het niet door, want er vielen geen doden. "Het is maar geld. Geld stinkt niet." Nu merken jullie dat het stinkt, als ze een journalist vermoorden.' #buitenhof
Retweeted by Roberto Saviano
Nel video che ho postato, Kasha Zwan diceva ai due miliziani, facendosi beffa del loro vantato coraggio: "avete i baffi sul culo”. A voi che diffondete puttanate, che chiamate Kasha torturatore, ripeto la stessa battuta, perché l’ipocrisia vi rende la faccia come il culo.
Combatto da sempre la logica furba delle false scelte, che obbliga a prendere posizione tra Assad e Isis, tra Saddam e i marines. L’illusione della falsa scelta ha sempre fatto sostenere le peggiori formazioni politiche.
Perché allora credere ai talebani? Perché qualsiasi cosa provenga da chi si definisce antiamericano - siano anche i talebani - è vista con favore.
Il Washington Post cita artisti che hanno definito l'uccisione di Kasha un attacco alla libertà di espressione, e il commento di Kaweh Kerami, docente dell'Università Americana dell'Afghanistan, secondo cui quell'omicidio rappresenta una prospettiva cupa per chi esprime dissenso.
Ma non è finita qui: siti complottisti hanno sostenuto questa tesi riportando come fonte il Washington Post, che però non dice affatto che Kasha era un criminale, ma che "non è chiaro il suo rapporto di poliziotto con la comunità".
Ora, siccome la polizia di Kandahar è stata accusata di violenze e abusi nei confronti della popolazione civile, la propaganda taliban ha traslato questa accusa su Kasha.
Questa bufala, diffusa da fonti talebane, nasce da una notizia: Kasha Zwan era diventato un agente della polizia locale di Kandahar, una scelta che per sopravvivere hanno fatto in molti durante gli anni di guerra.
Le persone si trovano a credere a coloro che hanno pestato e sgozzato Kasha Zwan, a coloro i quali hanno insabbiato e poi rivendicato l'omicidio di una persona che ora cercano di infangare.
In queste ore sta rimbalzando tra i soliti spazi dell'estremismo rossobruno la bufala, condivisa da ignare persone e colpevoli mistificatori, secondo cui il comico ucciso dai talebani, #kashazwan, sarebbe stato un torturatore. E chi lo dice? I talebani.
Volgens schrijver en journalist @robertosaviano is Nederland het ‘rottende hart van Europa’. De moord op Peter R. de Vries noemt hij het gevolg van Nederlands wanbeleid. #buitenhof morgen 12:10 op @NPO1 bit.ly/buitenhof-29-a…
Retweeted by Roberto Saviano
Domenica 29 agosto sarò a Firenze al festival @cittadeilettori. Parleremo di #Gridalo. Racconterò di come ho scritto questo libro rivolgendomi a chi non sopporta più di vivere nella grammatica di questo mondo, chi sente d’essere in errore, perdente, assediato dai bugiardi.
Tutto torna, tutto ricomincia daccapo. Nulla inizia, nulla finisce, tutto si combatte. #Gomorra, la stagione finale. A novembre.
Khasha Zwan è morto facendo battute, sorridendo in faccia ai suoi aguzzini, con la potenza anarchica dell’ironia spesa sino alla fine.
Lo consideravano da sempre un nemico da abbattere (infatti è stato ucciso a fine luglio, mentre marciavano su Kabul); tra i primi ad essere epurato perché le sue battute passavano di bocca in bocca, scacciavano la paura dai volti degli afgani sciogliendoli in sorrisi.
Zwan è stato trovato in campagna, sgozzato e torturato; i talebani in un primo momento hanno negato la responsabilità della sua morte, poi, dopo la diffusione di questo video, hanno rivendicato l’uccisione di un comico colpevole di aver deriso il sacro potere taliban.
Il miliziano alla sua sinistra inizia a ridere fino a quando, invece, quello alla sua destra (armato di Kalashnikov e smartphone), stizzito, inizia a schiaffeggiarlo, costringendolo al silenzio.
Questo video è straziante, mostra l’arresto del comico afgano #KhashaZwan. Ha le mani dietro la schiena, viene ammanettato e caricato in auto tra due talebani ma lui inizia a far battute, a prendere in giro i narcotalebani come ha sempre fatto in radio, in tv, nei suoi spettacoli
Addio a un’anima che era un’orchestra di idee luminose e resistenti. Addio Jean-Luc Nancy.
"In questo dibattito non parliamo abbastanza del ruolo di oppio e eroina. Eppure questi trent’anni di guerra in Afghanistan sono stati sostenuti dal narcotraffico. E i talebani sono cresciuti come trafficanti..." @robertosaviano #Frontiere #FugadaKabul
Retweeted by Roberto Saviano
Questa sera alle 22.00 sarò in diretta su @RaiTre a Frontiere, con @francodimare, per parlare del conflitto in #Afghanistan e della fuga da #Kabul. A tra poco!
I legami come ricatto, il sangue come garanzia, la famiglia come rifugio e base per fottere e non essere fottuti. Su Leggermente fuori fuoco (@7Corriere) metto sotto osservazione il modello di famiglia a partire dai Savastano, protagonisti di #Gomorra👇 corriere.it/sette/opinioni…E
The Taliban’s success owes much to Pakistan’s support, America’s distraction in Iraq, drug money and the corruption of Afghan elites. @TheEconomist corroborates @robertosaviano reports
Retweeted by Roberto Saviano
Il 22 agosto alle 21 a #Ravello, proprio nello spazio dove il Presidente della Regione Campania De Luca decide di invitare solo i suoi amici o coloro che considera innocui, Maura e Andrea di Tlon hanno organizzato questa serata battagliera. Con noi ci sarà @pif_iltestimone!
#Hamas si è congratulata con i #Talebani per la loro vittoria. Queste sono apparentemente alleanze politico-ideologiche, in realtà sono patti criminali. I Talebani forniscono eroina e hashish ad Hamas che si finanzia (tra l’altro) trafficando. agenpress.it/afghanistan-ha…
Il Mullah Akhundzada, col ritiro dell’Armata Rossa nell‘89, impose la coltivazione di oppio a Sud dell’#Afghanistan. Chi si opponeva tra i contadini veniva evirato. Risultato fu la produzione di 250 tonnellate di eroina. Akhundzada è oggi l’emiro dell’Afghanistan.
La propaganda talebana ha più volte dichiarato di voler distruggere piantagioni di oppio. Falso! Hanno aumentato, intensificato la produzione (anche di hashish e marijuana). La distruzione fu solo un'operazione di facciata per far alzare i prezzi ogni anno. #Afghanistan #talebani
È paradossale: gli Stati Uniti combattevano in #Afghanistan investendo miliardi di dollari contro una guerriglia che si finanziava vendendo eroina proprio ai cittadini americani. Il primo e il secondo mercato di eroina in Europa invece sono Regno Unito e Italia.
I talebani vanno chiamati per ciò che sono: narcotrafficanfi. Sul @Corriere cerco le radici del conflitto in #Afghanistan, dove viene prodotta oltre il 90% dell'eroina mondiale. Questo fa dei #Talebani i narcotrafficanti più potenti del mondo 👇 corriere.it/video-articoli…x
"Non ha vinto l’islamismo, in queste ore, dopo oltre vent’anni di guerra. Ha vinto l’eroina" di @robertosaviano trib.al/8pU5v4z
Retweeted by Roberto Saviano
Ecco ciò che vedremo sempre più spesso: l’assalto all’ultimo aereo per provare a salvarsi da guerre, incendi, miseria, siccità e da chissà quale altra infamia causata dall’Homo Sapiens. Niente di ciò che l’impegno militare prometteva è stato ottenuto. Un disastro. #Kabul
Un tenero grazie per tutta la merda che ti sei preso su migranti e sui conflitti, accuse cui opponevi la pazienza di non lasciarti sommergere né manipolare. Hai seguito la tua idea di giustizia e non hai rinunciato alla rabbia della battaglia. Addio #GinoStrada, anima combattente
Maria #Licciardi è boss così influente che impartiva ordini anche nei reparti Covid. Durante l’emergenza sanitaria in Campania ha trasformato il Cotugno in clinica privata per far curare la moglie di un boss alleato. Sul @Corriere👇 corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/cronaca…6
#Durigon deve dimettersi non solo per l'assurda vicenda del parco Mussolini, ma perché ha svelato che stava condizionando l'indagine sui #49milioni rubati dalla Lega perché "il generale che indaga, Zafarana, l'abbiamo messo noi" #Dimissioni_perDuringon
La foto "Leggermente fuori fuoco" (@7Corriere) di questa settimana racconta una ferita che non si è mai rimarginata e anzi è diventata insanabile: la rottura del patto di fiducia tra noi e chi è armato e addestrato per difendere i cittadini 👇 corriere.it/sette/opinioni…s
Twiends™ uses the Twitter™ API, displays it's logo & trademarks, and is not endorsed or certified by them. These items remain the property of Twitter. We do not sell followers, we only provide display advertising. Bots & fake accounts are not permitted on twiends. © 2009
Grow Your Twitter Free
Want To Grow Your Twitter?
We help other people find and follow you on Twitter.
Key Info:
Started in 2009
Over 6 million signups
Country targeting provided
We never auto tweet to your timeline
We never auto follow others
We actively moderate our community
Please Share
Please upgrade your browser  chrome