Yoda

All Photos Twitter.com
Calenda - Una Nuova Speranza, visto Calenda Colpisce Ancora, visto Il Ritorno di Calenda, coming soon
Trovo semplicemente ridicolo lo shitstorm contro @GuidoCrosetto. Gli consiglio di farci una risata su e di archiviare la cosa dimenticandola, tanto sui social nulla dura più di 48 ore.
Se Calenda e Renzi trovassero un accordo (ovviamente non solo elettorale) sarebbe un'ottima notizia per la politica italiana. Un sommesso suggerimento: lasciate i nomignoli da agenzia di marketing (mai #terzopolo comunque) e chiamatelo Partito. Partito Quelchevolete, ma partito.
Così è disastroso, ma anche più semplice: ora il PD non ha altra strada che correre da solo e fare di sé stesso il primo partito. Nessuna alleanza ha più senso. @EnricoLetta ci ha provato con onestà, ma non si ribalta una strategia politica (sbagliata) di anni in due settimane.
Quindi secondo voi Calenda
Se Calenda mollasse Letta per andare con Renzi (non ha le firme per andare da solo perché la Bonino non lo segue), dovrebbero affrontare la soglia del 10% per le coalizioni o farebbero una lista unica?
Mi sbaglio se dico che la necessità di raccogliere le firme per andare da solo è a questo punto il fattore determinante per le scelte politiche di Calenda?
Ripetete con me: Twitter non è il Paese, Twitter non è lo specchio della vita reale, i followers su Twitter non equivalgono a voti…
Retweeted by Yoda
La qualità dei servizi digitali di tutto il gruppo @GEDIspa è agghiacciante, al punto da rendere penoso l'accesso ai contenuti in mobilità e da dispositivi diversi. Tempo per me di lasciare, dopo anni di fedeltà a @repubblica e @LaStampa.
Ancora non ho capito se i quattro volponi della destra italiana che hanno fatto cadere adesso il governo Draghi si rendono conto di quale tempesta arriverà loro in faccia a ottobre a causa dei prezzi correnti dell'energia.
Ora che è terminata la fraterna distribuzione dei seggi tra alleati comincia quella interna ai partiti. Se escludiamo FdI, che largheggia, per tutti gli altri partiti sarà una prova durissima.
Qualcuno si ricordi di controllare che la somma delle quote % dei seggi uninominali mollate dal PD agli alleati faccia sempre 100 perché a me qualche dubbio comincia a venire.
Quando non riesci a spiegarlo ai figli è brutto segno.
"Blocco navale" è come "Flat tax". Formule che negano la complessità del problema e non contribuiscono in alcun modo a risolverlo ma attivano a dovere le peristalsi elettorali.
Calenda e tutti gli altri che si agitano per affibbiare un nome agli anonimi e per dare il volto di un nemico ad ogni voce critica, sappiano che è una fatica inutile. Da sempre il pensiero dell’uomo sa astrarsi e volare ben più in alto dell’ufficio anagrafe.
Nella campagna elettorale più trash di sempre l'ineffabile @CarloCalenda trova il tempo di attribuirmi l'identità di "Filippo", riferendola a un noto deputato PD. Vado in tendenza, l'interessato ovviamente smentisce. Calenda vuol fare il Presidente del Consiglio. Ho finito.
Considerata la totale irresponsabilità dei partner, mi pare che l'opzione di rompere tutto possa davvero risultare la più vantaggiosa per Letta e il PD. E per l'Italia pazienza, ci si è provato. twitter.com/fnicodemo/stat…
Il governo introduce la figura del docente esperto, più valorizzato e meglio pagato. Come in ogni organizzazione si cerca di promuovere merito, esperienza e competenza. Indovinate un po' come la vede il sindacato?
Nella già affollata galleria degli orrori di queste elezioni politiche aggiungiamo anche le parlamentarie grilline il 16 di agosto.
"Only a Sith deals in absolutes". Dov'è che l'ho già letta, @CarloCalenda?
Draghi: "serve coesione politica, vedo nuvole all'orizzonte". Ho sentito un tremito nella Forza.
La dignità con cui Mario Draghi sta assolvendo a quest’ultima fase del suo mandato resterà come un monumento “più duraturo del bronzo” a disdoro di quei partiti che per miserabile (e tutta da dimostrare) convenienza politica gli hanno voltato le spalle.
Calenda in coalizione è come un doppio di racchettoni in spiaggia a un metro dal tuo asciugamano.
I. MINISTRI. LI. NOMINA. SERGIO.
La destra non ha alcuna coerenza programmatica interna. Condividono solo una metavisione generalgenerica dell'uomo e della società. Al governo penseranno dopo. Noi rispondiamo con la purezza ideologica, le risse tra leader e il puntacazzismo dei programmi. Per questo perderemo.
Comunque il dato politico di questa campagna elettorale è che a sinistra si stanno tutti sul cazzo.
Retweeted by Yoda
Con le posizioni europeiste/atlantiste e il sostegno alle riforme del governo Draghi il PD ha finalmente messo a fuoco una linea politica convincente. L'alleanza con i 5s è sempre più insostenibile. Manca ancora una strategia elettorale per il 2023.
Che sofferenza dover leggere delle uscite sgangherate di Papa Francesco su Kirill "chierichetto di Putin" e la Nato che "abbaia alla Russia".
Intanto in questo periodino internazionalmente tranquillo il Senato della Repubblica non ha una commissione Esteri perché il grillino Petrocelli, adoratore di Putin,si è barricato dentro. Conte invece di risolvere il problema boicotta termovalorizzatori.
Sua complessità @DiDonadice scriveva, tra le altre cose, che "il massacro dei 300 civili del teatro a Mariupol era una frottola". Secondo l'inchiesta @AP le bombe sul Drama Theatre hanno ucciso 600 persone: "L'attacco più mortale contro i civili finora". apnews.com/article/Russia…
Retweeted by Yoda
È ufficialmente nato il movimento putifista, che giocherà un ruolo importante alle prossime elezioni. Essendo il #putifismo un movimento transpartitico tendente a sinistra, ci sono concrete speranze che scazzino mortalmente al momento di scegliere il leader.
Non sono un diplomatico ma giurerei che se ci fossero iniziative diplomatiche in corso con qualche speranza di successo (e giurerei che ci sono) noi non ne sapremmo nulla, almeno in una fase iniziale. Ed è giusto così. Che ne pensa, @AMB_SEBASTIANI?
L'invito a non "innervosire" o "provocare" Putin - che è venuto già abbondantemente innervosito - è uno dei tanti corti circuiti mentali dei presunti pacifisti.
Ehi @ottobrerosa, state pensando al polonio? O al più raffinato Novičok?
I convenuti della cosiddetta "pace proibita" non sanno neanche dove sia l'Ucraina e non gliene può fregare di meno della guerra e della pace. A loro interessa sputare su Draghi, sugli Usa e sull'occidente. Quando dall'altra parte c'è il peggior dittatore fascista del dopoguerra.
Not in my name…. Perché ho detto no alla tv con i propagandisti. Stamane su @LaStampa
Retweeted by Yoda
LaZ è in onda tutte le sere a ora di cena con la Gruber, il martedì con Floris, il giovedì con Formigli. La RAI risponde con la miseria di cartabianca e i teoremi lunari di report. Al servizio pubblico interessa fare informazione politica?
State a rompercazzo che Draghi non è all'altezza poi vi fate spiegare la geopolitica dalla Mannoia.
Dobbiamo essere fieri di una democrazia che consente a Lavrov e Fridrikhson di propalare le loro bestialità. E fieri di giornalisti e studiosi come @martaottaviani @aa_gilli @NathalieTocci @NonaMikhelidze che si rifiutano di interloquire con i pappagalli del regime russo.
Nelle ultime settimane, ho rifiutato tutto gli inviti che mi sono arrivati dai talk show, @zona_bianca in testa. Stino e apprezzo da tempo il lavoro di @aa_gilli @NonaMikhelidze e @NathalieTocci. Con la loro decisione si confermano persone e professionisti seri. Facciamolo tutti. twitter.com/aa_gilli/statu…
Retweeted by Yoda
Chi non aderisce appartiene al Lato Oscuro. twitter.com/comitato_daje/…
Nasce il Comitato “Daje” – Comitato Termovalorizzatore Roma. 🔎Leggi il manifesto del Comitatolinkedin.com/feed/update/ur…I 𝐏𝐞𝐫 𝐚𝐝𝐞𝐫𝐢𝐫𝐞: 📩invia una mail a [email protected] 🖊️ firma rispondendo a co/9lqOgBQhbn
Retweeted by Yoda
Salvini andava bene per il Papeete, Pontida, le sceneggiate contro i migranti. Per le faccende geopolitiche non è tagliato, non ha il fisico, è impacciato, sfigura. Chi gli vuol bene glielo dica.
Putin voleva l'Ucraina intera e fatica a conquistare un'acciaieria.
Nella #GiornataMondialeDellaLibertàDiStampa non parteciperò a un talkshow in cui è invitata una “giornalista” del ministero della difesa russo. Non sono opinioni diverse o libertà di espressione. Dare spazio alla disinformazione e’ un attacco ai valori che questa giornata onora
Retweeted by Yoda
Vedo che il tema della legge elettorale appassiona poco, eppure per le prossime elezioni politiche è uno snodo cruciale. Qui lucida e informata riflessione di @mariolavia. linkiesta.it/2022/05/letta-…
Twiends™ uses the Twitter™ API, displays it's logo & trademarks, and is not endorsed or certified by them. These items remain the property of Twitter. We do not sell followers, we only provide display advertising. Bots & fake accounts are not permitted on twiends. © 2009
Grow Your Twitter Free
Want To Grow Your Twitter?
We help other people find and follow you on Twitter.
Key Info:
Started in 2009
Over 6 million signups
Country targeting provided
We never auto tweet to your timeline
We never auto follow others
We actively moderate our community
Please Share
Please upgrade your browser  chrome