Please upgrade your browser to make full use of twiends.   chrome   firefox   ie   safari  
Want your own social home page like this one? Click here.
 
Papa Francesco
spirituality religion catholic 1,653,282 followers
Vi invito a unirvi alla mia preghiera per le vittime del tragico naufragio in Corea e per i loro familiari
Seguire Gesù da vicino non è facile, perché la strada che Lui sceglie è la via della croce.
Ogni incontro con Gesù ci cambia la vita.
La Settimana Santa è un buon momento per confessarci e riprendere la strada giusta.
Com’è dolce stare davanti al Crocifisso, semplicemente rimanere sotto lo sguardo pieno d’amore del Signore! (EG 264)
Solo la fiducia in Dio può trasformare il dubbio in certezza, il male in bene, la notte in alba radiosa.
Gesù ci insegna a non vergognarci di toccare la miseria umana, di toccare la sua carne nei fratelli che soffrono. (EG 270)
C’è bisogno di recuperare uno spirito contemplativo, perché l’amore di Dio riscaldi i nostri cuori.
Quanto ci fa bene lasciare che il Signore scuota la nostra vita tiepida e superficiale!
Nel Vangelo possiamo ascoltare ogni giorno Gesù che ci parla: portiamo sempre con noi un piccolo Vangelo!
Con Gesù la vita acquista la sua pienezza. Con Lui è più facile trovare il senso di ogni cosa. (EG 266)
Non possiamo abituarci alle situazioni di degrado e di miseria che ci circondano. Un cristiano deve reagire.
Cari genitori, insegnate ai vostri figli a pregare. Pregate con loro.
La Quaresima è il tempo per cambiare rotta, per reagire di fronte al male e alla miseria.
Viviamo in una società che esclude Dio dall’orizzonte; e questo, giorno per giorno, narcotizza il cuore.
Tutti abbiamo bisogno di migliorare, di cambiare in meglio. La Quaresima ci aiuta a lottare contro i nostri difetti.
La Quaresima è un tempo di grazia, un tempo per convertirsi e vivere in coerenza col proprio Battesimo.
Non possiamo essere discepoli tiepidi. La Chiesa ha bisogno del nostro coraggio per dare testimonianza alla verità.
Gesù non è mai lontano da noi peccatori. Lui vuole riversare su di noi, senza misura, tutta la sua misericordia.
Gesù è la nostra speranza. Niente – neanche il male né la morte – possono separarci dalla potenza salvifica del suo Amore.
La malattia e la morte non sono dei tabù. Sono realtà che dobbiamo affrontare alla presenza di Gesù.
Impariamo a dire “Grazie,” a Dio, agli altri. Lo insegniamo ai bambini, ma poi lo dimentichiamo!
Un saluto alla Rete Mondiale delle Scuole per l’Incontro. Oggi piantiamo il primo olivo virtuale per la pace. @InfoScholas
L’amore cristiano è un amore senza calcoli. Questa è la lezione del Buon Samaritano; questa è la lezione di Gesù.
Grazie per tutte le espressioni di affetto per l’anniversario. Per favore, continuate a pregare per me.