Please upgrade your browser to make full use of twiends.   chrome   firefox   ie   safari  
Want to get more twitter followers? Click here to watch our video.
 
Papa Francesco
spirituality religion catholic 1,818,772 followers
Apprezziamo di più il lavoro dei collaboratori domestici e dei badanti: è un servizio prezioso.
Quando si vive attaccati al denaro, all’orgoglio o al potere, è impossibile essere felici.
Il grande rischio del mondo attuale è la tristezza individualista che scaturisce dal cuore avaro.
Dio ama chi dona con gioia. Impariamo a dare con generosità, distaccati dai beni materiali.
La Chiesa è per sua natura missionaria: esiste perché ogni uomo e donna possa incontrare Gesù.
Cari giovani, non cadete nella mediocrità; la vita cristiana è fatta per grandi ideali.
I Mondiali hanno fatto incontrare persone di diverse nazioni e religioni. Possa lo sport favorire sempre la cultura dell’incontro.
Non temete di gettarvi fra le braccia di Dio: qualunque cosa vi chieda, vi ridonerà il centuplo.
Con Dio nulla si perde, ma senza di Lui tutto è perduto.
Cari giovani, non rinunciate a sognare un mondo più giusto!
Vivere come veri figli di Dio significa amare il prossimo e avvicinarsi a chi è solo e in difficoltà.
Gesù, aiutaci ad amare Dio come Padre e il nostro prossimo come fratello.
I santi Apostoli Pietro e Paolo benedicano la città di Roma e la Chiesa pellegrina qui e nel mondo intero!
Essere amici di Dio vuol dire pregare con semplicità, come un figlio si rivolge al genitore.
Davanti alle difficoltà della vita, chiediamo al Signore di rimanere saldi nella testimonianza gioiosa della nostra fede.
La famiglia è un elemento essenziale di qualsiasi sviluppo umano e sociale sostenibile.
Quanto vorrei vedere tutti con un lavoro decente! È una cosa essenziale per la dignità umana.
Preghiamo per le comunità cristiane del Medio Oriente, perché continuino a vivere là dove il cristianesimo ha le sue origini.
C’è tanta indifferenza davanti alla sofferenza. Questa indifferenza va contrastata con atti concreti di carità.
Non c’è mai motivo per perdere la speranza. Gesù dice: “Sono con voi fino alla fine del mondo”.
A volte noi scartiamo gli anziani, ma loro sono un tesoro prezioso: scartarli è ingiusto ed è una perdita irreparabile.
Il Signore benedica la famiglia e la faccia forte in questo momento di crisi.
C’è il rischio di dimenticare le sofferenze che non ci toccano da vicino. Reagiamo, e preghiamo per la pace in Siria.
Non facciamo resistenza allo Spirito Santo, siamo docili alla sua azione che rinnova noi, la Chiesa e il mondo.
Auguro a tutti uno splendido Mondiale di Calcio, giocato con spirito di vera fraternità.